Associazione Agenti e Rappresentanti di Commercio di Milano

Fnaarc Milano > “Corriere della Sera” e “Gazzetta dello sport” in Convenzione

Archivio: giugno, 2017

Redazione - Milano, 30 giugno 2017
Redazione

Risultati immagini per immagini giornali

La Convenzione offre ai soci la possibilità di sottoscrivere a prezzi molto vantaggiosi l’abbonamento annuale, con ritiro in edicola, ai quotidiani “Corriere della Sera” e “Gazzetta dello Sport” . Richiedi il modulo di adesione ai nostri uffici.

Di seguito il risparmio di cui il socio può godere sottoscrivendo un abbonamento con la Convenzione stipulata da Confcommercio Milano, rispetto all’abbonamento diretto con Rcs:

– Corriere della Sera 5 gg (Lun.-Ven.) € 258,00 o Gazzetta dello Sport 5 gg (Lun.-Ven.)  € 258,00 anziché € 299,00

– Corriere della Sera 6 gg (Lun.-Sab.) € 327,00 o Gazzetta dello Sport 6 gg (Lun.-Sab.)  € 327,00 anziché € 379,00

– Corriere della Sera 7 gg (Lun.-Dom.) € 378,00 o Gazzetta dello Sport 7 gg (Lun.-Dom.)  € 378,00 anziché € 429,00

– “Formula abbinata” Corriere della Sera 7 gg (Lun.-Dom.) + Gazzetta dello Sport 7 gg (Lun.-Dom.)  € 585,00 anziché € 858,00

Redazione - Milano, 29 giugno 2017
Redazione

11 consigli per ottimizzare al meglio il proprio profilo LinkedIn

Il social network del lavoro è sempre più un elemento fondamentale nella vita professionale di ognuno di noi. Ecco 11 consigli per ottimizzarlo al meglio

Un mese fa, vi abbiamo parlato di quanto possa essere utile, per un agente di commercio, aprire un sito internet.

Quando apri un sito internet, è consigliabile aprire anche una pagina su uno dei principali social network. Questa operazione permette di (1) creare una connessione tra sito internet e social network per portare visitatori, e (2) di condividere con il tuo pubblico quello che posti sul tuo sito internet.

Uno dei social network più consigliati per il nostro lavoro è sicuramente LinkedIn.

Che cos’è LinkedIn?

LinkedIn è il social network dedicato ai professionisti. L’utente che si registra, ha la possibilità di rendere pubblica la propria carriera lavorativa e di entrare in contatto con altri professionisti del settore di riferimento. E’ possibile condividere qualsiasi contenuto che riguardi la propria professione o settore merceologico, e creare collegamenti (l’equivalente delle amicizie su Facebook) con gli altri utenti. I collegamenti ti permetteranno di rimanere aggiornato su tutte le attività che i tuoi collegamenti svolgono sul social network, ma anche di commentare e “consigliare” (l’equivalente del like di Facebook, Instagram e Twitter) i singoli post. Ogni post consigliato, commentato o condiviso equivale ad un aggiornamento che viene inviato a tutta la rete connessa al tuo profilo di LinkedIn.

Inoltre, hai l’opportunità di aderire a dei gruppi di professionisti che condividono suggerimenti e contenuti interessanti relative alla tua professione (come il nostro, dedicato agli agenti di commercio di Milano), e, qualora l’agente di commercio decide di aprire un azienda, di creare delle pagine aziendali ad hoc (l’equivalente delle pagine di Facebook, ma con declinazione aziendale). Anche FNAARC ne ha una, ed è raggiungibile qui.

Ma non solo: LinkedIn, consente anche di trovare lavoro. Le aziende possono sfruttare la piattaforma messa a disposizione da LinkedIn per cercare nuovi candidati alle offerte di lavoro che vengono postate ogni giorno. Le offerte per gli agenti di commercio non mancano.

Offre una serie di servizi pensati apposta per i professionisti di ogni settore, come creare e condividere le proprie presentazioni attraverso il servizio Slideshare, oppure di fare blogging attraverso il servizio Pulse. Inoltre, permette di mandare messaggi ai singoli utenti quando essi si sono connessi al tuo profilo.

LinkedIn è disponibile anche in versione Premium. dove hai l’opportunità di usare le funzioni avanzate del social network a dei prezzi decisamente accessibili. Ogni programma Premium è pensato per il motivo che spinge una persona a usare LinkedIn. La tipologia di abbonamento va dal singolo utente che cerca lavoro attraverso LinkedIn, all’azienda che vuole la sua pagina business.

Recentemente, il social ha lanciato un nuovo strumento che consente ai 20 milioni di professionisti iscritti alla piattaforma di ottenere informazioni utili allo sviluppo della propria carriera. Si chiama “Search Appearances” e consente agli iscritti a LinkedIn di sapere chi ha visitato il proprio profilo, in quali tipo di ricerche sono comparsi e per quali tipo di competenze sono stati selezionati.

Come è noto tra gli iscritti al social network vi sono anche professionisti quali recruiterresponsabili del personale e decision maker di settore che utilizzano questa rete professionale per scovare nuovi talenti da inserire nel proprio organico, grazie al nuovo strumento, disponibile sia via App che i professionisti possono capire più facilmente come migliorare il proprio profilo per aumentare le possibilità di essere selezionato per una nuova opportunità lavorativa o professionale, sia attraverso la versione web di LinkedIn.

Sapere chi ha effettuato la ricerca e con quali parametri è approdato sul proprio profilo consente di capire meglio per quale tipo di opportunità si hanno le maggiori possibilità di essere selezionati. Tra le informazioni disponibili anche le posizioni aperte dell’azienda che ha effettuato la ricerca e il suo responsabile del personale, così da poterlo contattare per maggiori informazioni.

Se state pensando di aprire un profilo su LinkedIn, vi consigliamo di seguire questi semplici step per ottimizzare al meglio la vostra figura professionale.

  1. Avere una foto profilo professionale – gli utenti con una foto profilo professionale hanno fino a 21 volte più opportunità di essere scoperti e un ammontare di richieste di connessione 9 volte superiore alla norma;
  2. Differenziarsi dalla massa – pubblicare e condividere contenuti interessanti per la propria rete di contatti, ti permette di differenziarti dalla massa e di creare un profilo che sia in linea con la tua figura professionale.
  3. Condividere, commentare, consigliare e scrivere su pochi temi specifici  – ti permette di conquistare spazi importanti all’interno della stream di post che vedi in bacheca
  4. Sfruttare le otenzialitù dello storytelling – narrare la propria storia, sfruttando gli spazi messi a disposizione da LinkedIn, permette di attrarre aziende e recruiter di riferimento e invogliarli a scoprire di più del proprio percorso professionale.
  5. Valorizzare la propria rete: ringraziare per le connessioni offerte e ricevute da altri utenti, parlare con loro, e dedicare temo a conversazioni costruttive che possano generare una situazione win/win.
  6. Sfruttare le referenze – le referenze sono molto utili, perché consentono a chiunque visita il profilo di verificare i feedback positivi che si possono avere da colleghi, ex colleghi, o datori di lavoro. Per gli agenti di commercio, specie per i subagenti, è molto utile perché consente di creare un ottimo background professionale.
  7. Aggiornare la propria posizione lavorativa – aiuta i professionisti ad avere fino a 16 volte più possibilità di comparire nelle ricerche dei recruiter;
  8. Inserire le proprie skill – gli utenti con più di 5 skill risultano essere 27 volte più visibili nelle ricerche dei recruiter;
  9. Imparare a gestire il Social Selling Index –  uno strumento utilissimo, attraverso il quale è possibile misurare la propria efficacia nello stabilire il proprio brand professionale, trovare le persone giuste, interagire con informazioni rilevanti e costruire relazioni. Per farlo, è sufficiente accedere a LinkedIn, collegandosi al seguente link http://www.linkedin.com/sales/ssi.
  10. Utilizzare Slideshare e Pulse – Gli strumenti che abbiamo citato in precedenza. Con Slideshare, come detto, puoi creare e condividere le tue presentazioni, mentre con Pulse puoi gestire il tuo Personal Branding perché tu possa aumentare la tua influenza sul network che hai costruito.
  11. Geolocalizzazione – inserendo la città in cui vive, il professionista ha possibilità 23 volte superiori di comparire tra le ricerche del recruiter.
Redazione - Milano, 28 giugno 2017
Redazione

Pagare la sosta sulle strisce blu con lo smartphone? Si può!

Le app cambiano il modo per fare la sosta sulle strisce blu. EasyPark, operativa in 150 città, è la leader del mercato

 

il parcheggio si paga con lo smartphone – credit: immagine

Sapete che è possibile pagare la sosta sulle strisce blu con lo smartphone?

Sono tante le app, disponibili su Play Store e App Store, che consentono di pagare la sosta senza usare le monetine, o avere a che fare con dei parcometri devastati dal vandalismo. Un evoluzione, nel vero senso del termine, che viene incentivata dalla legge di stabilità del 1 luglio 2016, che impose l’abilitazione di tutti i parcometri alle modalità di pagamento elettronico, ed è stata spinta dai 7 milioni di euro versati nelle casse dei comuni attraverso queste app.

Si tratta di applicazioni, sviluppate anche dagli stessi comuni o da enti come l’ANCI, che consentono di risparmiare tempo a dispetto della solita procedura del tagliando, pagato con carta o contanti, ma anche di non sperperare denaro.

EasyPark è l’app leader nel suo settore. Ha una copertura di 150 città italiane, di cui 500 a livello europeo, ed è disponibile gratuitamente sia su Play Store che su App Store.

Il suo funzionamento è molto semplice: Quando hai scaricato e installato l’app, dovrai digitare il numero di telefono e impostare il metodo di pagamento. Successivamente devi digitare il codice area (che si trova sul parcometro oppure sulla segnaletica verticale, ma è possibile trovarlo anche attraverso la geolocalizzazione del proprio smartphone), e il numero di targa della tua auto (per individuare l’area di sosta dell’auto attraverso il GPS. Serve anche per permettere all’ausiliario del traffico di constatare la correttezza della tua sosta). Successivamente appare una rotella, con la quale dovrai impostare i minuti (o le ore) che rimarrai in sosta. Fatto questo, clicca sulla voce Iniziare la mia sosta per dare inizio alla sosta del tuo veicolo. Se è necessario rimanere in sosta per più o meno tempo del previsto, è possibile modificare il minutaggio direttamente dall’app. Il pagamento, esattamente come per Uber, avviene dopo la sosta, e viene quantificato in base alle tariffe vigenti.

Questo è l’elenco delle aree coperte da EasyPark.

Sant Antonio, Acireale, Adrano, Agropoli, Albano Laziale, Albenga, Albissola Marina, Ascoli Piceno, Avellino, Biancavilla, Bologna, Borgio Verezzi, Brenzone sul Garda, Brescia, Brolo, Bussolengo, Cabras, Canicattì, Capuà, Casale Monferrato, Cassino, Castel Gandolfo, Castellammare di Stabia, Castellamonte, Castelvetrano, Castiglione del Lago, Castrignano del Capo, Catania, Cava dei Tirreni, Cetara, Chiaramonte Gulfi, Chiusa, Chivasso, Ciriè, Comiso, Copertino, Corvara in Badia, Courmayeur, Crema, Cremona, Desenzano del Garda, Finale Ligure, Forte dei Marmi, Forza D’Agrò, Galatina, Galatone, Genova, Gorizia, Isola delle Femmine, La Spezia, Lecce, Lerici, Levanto, Leverano, Levico Terme, Loano, Magione, Maiori, Manerba del Garda, Maruggio, Mercato San Severino, Milano, Misterbianco, Moena, Molfetta. Monte Argentario, Montepulciano, Monza, Morciano di Leuca, Muggia, Napoli, Nocera Inferiore, Noci, Noli, Numana, Oristano, Osimo, Ottaviano, Palinuro, Parma, Passignano sul Trasimeno, Pedara, Piano di Sorrento, Piazza Armerina, Pietra Ligure, Pietrelcina, Poggiomarino, Pomigliano d’Arco, Portici, Potenza Picena, Putignano, Quartu Sant’Elena, Recco, Reggio Calabria, Rieti, Rivarolo Canavese, Roma, Rovereto, Rovigo, Sala Consilina, Salerno, Saluzzo, Salve, San Benedetto del Tronto, San Cesareo, Sant’Anastasia, Sant’Elpidio a Mare, Saronno, Sarzana, Savigliano, Seregno, Siracusa, Somma Vesuviana, Torre Annunziata, Torino, Trecate, Trento, Trieste, Valeggio sul Mincio, Velletri, Vernole, Verona, Vignola, Villasimius, Volpiano.

L’app è disponibile gratuitamente su Play Store  e App Store.

 

Ricerca Agenti - Milano, 22 giugno 2017
Ricerca Agenti

Storica Agenzia di Rappresentanze nel settore vini e distillati con proprio magazzino, Cerca Agenti di Commercio per…

Visualizza questo annuncio Cerco Agenti di Commercio Vini e Distillati

Ricerca Agenti - Milano, 21 giugno 2017
Ricerca Agenti

BTI (Biotechnology Institute) è una nota multinazionale operante nel settore biomedico e biotecnologico, leader nella progettazione e produzione di impianti dentali, componenti protesiche e strumenti chirurgici. Impegnata  in un’intensa attività di Ricerca e Sviluppo, è stata concepita con una chiara missione investigativa in varie aree biomediche. La BTI è considerata una risorsa scientifica nella rigenerazione tissutale che utilizza Plasma ricchi di fattori di crescita (ENDORETTM/PRGFR) in numerose aree della medicina (chirurgia orale, traumatologia, dermatologia, oftalmologia, medicina dello sport) così come per le recenti innovazioni per quanto riguarda gli impianti Extra-Short, TINYR e Wide Platform. BTI Implant Italia cerca Agenti di Commercio Plurimandatari nelle seguenti regioni..

Visualizza questo annuncio Cerco Agenti di Commercio Biotecnologie, Dentale e Implantologia

Redazione - Milano, 21 giugno 2017
Redazione

Rottamazione cartelle Equitalia: come ed entro quando pagare la prima rata?

Rottamazione cartelle Equitalia: ecco entro quando e come pagare. Cosa sapere su scadenze e modalità di pagamento
cartello equitalia

credit: immagine

Siamo entrati ufficialmente nel vivo della seconda fase della rottamazione cartelle Equitalia. L’Ente ha infatti inviato le comunicazioni ai contribuenti con il responso della domanda e, in caso di accettazione della richiesta, ha allegato anche il bollettino e le istruzioni delle modalità di pagamento delle rate del debito fiscale. Entro quando si deve saldare la prima rata dei debiti oggetto di rottamazione? Ecco cosa è importante sapere per evitare le conseguenze dei ritardi (visto che chi non paga le rate del debito rottamato in tempo perde il diritto alla dilazione).

Scadenze rate Equitalia: come e quanto si deve pagare

La scadenza della prima rata della rottamazione Equitalia è fissata al 31 luglio 2017. La distribuzione delle rate (al massimo 5) deve essere fatta in modo che il 70% del debito dovrà essere pagato nel 2017 e il restante 30% nel 2018. Più nello specifico le rate hanno scadenza luglio 2017 (24% del debito), settembre 2017 (23%), novembre 2017 (23%), aprile 2018 (15%) e settembre 2018 (15%). Ma come si può pagare l’importo dovuto? Lo vediamo nel prossimo paragrafo dedicato, appunto, all’elenco dei metodi di pagamento previsti per le rate Equitalia tra i quali può scegliere il contribuente.

Rate Equitalia, come pagare

Ricordiamo inoltre che il pagamento delle rate Equitalia, in base alla decisione del contribuente che ha aderito alla rottamazione (espressa dallo stesso al momento della compilazione del modulo di richiesta), può avvenire tramite il bollettino RAV, con internet banking o presso sportello degli istituti di credito aderenti al servizio di pagamento CBILL, alle Poste o presso i tabaccai aderenti a Banca 5 Spa o mediante circuito Sisal e Lottomatica, sul sito Equitalia e tramite app Equiclick usando la piattaforma PagoPa. E ovviamente resta la modalità di pagamento più classica ovvero recandosi di persona allo sportello Equitalia.

 

Fonte: investireoggi.it, qui link all’articolo

Redazione - Milano, 20 giugno 2017
Redazione

Tom Hanks diventa un agente di commercio nel nuovo film ASPETTANDO IL RE

Tratto dal romanzo di Dave Eggers, Un Ologramma per il Re, l'attore americano cerca di vendere un innovativo strumento al Re dell'Arabia Saudita

Tom Hanks interpreta Alan Clay – credit: immagine

Il ruolo dell’agente di commercio torna al cinema. L’attore americano Tom Hanks interpreta un agente di commercio  nel film “Aspettando il Re“, nelle sale a partire dal 15 giugno.

Tratto dal romanzo di Dave Eggers Ologramma per il Re, e diretto dal regista Tom Tywer, il film racconta la storia di Alan Clay, un agente di commercio interpretato da Tom Hanks, che viene incaricato di convincere il re dell’Arabia Saudita ad acquistare un innovativo sistema di conferenze in 3D.

Si tratta di un film dove la figura dell’agente di commercio viene evidenziata come collante che lega i due emisferi del mondo, e di come un occidentale reagisca all’incontro con il mondo del Medio Oriente. Come succede nell’attività dell’agente di commercio, il focus viene poi sposato lentamente verso il sistema di ologrammi, che da risalto al prodotto che Clay cerca di vendere al Re Saudita.

Come spiega Marco Castelli, del sito web cinematografico MyMovies.it

L’attività da salesman infatti – a causa della continua assenza del re – pian piano passa in secondo piano, ed il focus si sposta dall’innovativo sistema di ologrammi, allo spaesante senso di vuoto derivante dal tempo da riempire, al quale sembriamo essere sempre meno abituati.

Marco Castelli

Vi invitiamo quindi ad andare al cinema per vedere questo film! Ma nel frattempo, gustatevi il trailer ufficiale del film!

Redazione - Milano, 20 giugno 2017
Redazione

Bollo auto 2017: le differenze tra auto nuova, usata ed elettrica

Ecco le novità de l bollo auto 2017. Quanto incidono sulle macchine nuove, usate ed elettriche? Ecco un vademecum per sapere quale auto comprare
chiavi dell'automobile sopra le banconote in auto

credit: immagine

Le novità relative al bollo auto 2017 sulle macchine nuove riguardano le conseguenze in caso di mancato pagamento.

Per chi non è in regola con il bollo, infatti, rischia il mancato superamento della revisione, che impedisce di circolare con l’auto. Infatti, quando l’automobilista porta la macchina ai controlli di revisione, se il centro officina evidenzia rate del bollo non pagato in sospeso (controllo che è tenuto a fare tramite sistema informatico) dovrà rifiutare esito positivo alla revisione, a prescindere dalle condizioni meccaniche della vettura.

Negli ultimi giorni si è discusso molto anche sull’aumento del bollo auto che andrà a colpire le macchine usate e, in particolare, i veicoli Euro 3. Il calcolo del bollo in pratica non sarà più fatto tenendo conto dei cavalli del motore ma dell’anno di immatricolazione. A pagare di più, quindi, saranno i veicoli più vecchi in quanto più inquinanti (discorso a parte ovviamente va fatto per il bollo sulle auto storiche o d’epoca).

Scopo della norma è quello di sensibilizzare gli automobilisti sul tema dell’eco-mobilità per contenere l’inquinamento. In quest’ottica si inseriscono anche le agevolazioni sul bollo per le auto elettriche. Ricordiamo, a tal proposito, che le auto elettriche e ibride per i primi 5 anni dall’immatricolazione sono esenti dal bollo (e trascorso questo primo quinquennio hanno comunque sconti sul bollo).

Viste le conseguenze drastiche per il mancato pagamento del bollo, che abbiamo ricordato in apertura dell’articolo, è sicuramente importante essere in regola con il versamento del tributo. D’altro canto è altrettanto utile essere a conoscenza di eventuali agevolazioni sul bollo previste anche a livello locale. Le Regioni, infatti, possono prevedere sconti dalla valenza territoriale circoscritta. Considerando che il bollo auto, insieme al canone Rai, resta uno dei tributi più odiati dagli italiani (e anche quest’anno da diverse parti ne è stata chiesta l’abolizione), è senza dubbio utile non lasciarsi quantomeno scappare ogni possibilità di sconto o agevolazione se non di esenzione.

Alla luce di questa riflessione ci chiediamo quindi: conviene comprare una macchina nuova o usata e, nel primo caso, se è meglio optare per un veicolo elettrico o ibrido in modo da avere agevolazioni ulteriori sul bollo auto. Quello che manca in questo quadro è un sistema più forte di incentivi all’eco-mobilità: chi compra macchine usate oggi spesso non lo fa perché insensibile al tema ambiente ma perché non dispone della possibilità economica per investire nell’acquisto di una macchina nuova e meno inquinante.

 

Fonte: investireoggi.it, link all’articolo

Redazione - Milano, 20 giugno 2017
Redazione

Agente di commercio ferrarese ‘salvato’ dalla legge salva-suicidi

Il tribunale cancella il debito del lavoratore in stato di "sovraindebitamento incolpevole"
agente di commercio

Ilaria Morghen (M5S) insieme ai consulenti Francesca Burgi e Gilberto Battistini

La legge ‘salva-suicidi’ è stata applicata per la prima volta anche a Ferrara. Il primo beneficiario estense è un rappresentante di commercio che, a causa del fallimento della propria società mandataria che non ha pagato le provvigioni, è rimasto senza lavoro e ha accumulato debiti anche fiscali per oltre 160mila euro.

Questo stato di “sovraindebitamento incolpevole” è dovuto al fatto che, per oltre un anno, non ha ricevuto il saldo delle proprie provvigioni, ha dovuto ottemperare agli obblighi di mantenimento della figlia in giovane età e, non senza grandi difficoltà, ha ricominciato un nuovo lavoro nel proprio settore.

Il peso dei debiti passati e le procedure esecutive a cui era stato sottoposto anche da parte di Equitalia, però, gli impedivano di ritrovare una dignità lavorativa e sociale, e inoltre il sequestro amministrativo dell’auto non gli consentiva di lavorare.

Una condizione a cui fa riferimento proprio la legge n. 3 del 2012, meglio conosciuta come legge ‘salva-suicidi’, che concede ai privati in difficoltà economica di rivolgersi al tribunale per ricontrattare la propria esposizione debitoria e accedere a un piano di rientro creditizio per cancellare il debito.

Il giudice ha cancellato integralmente la posizione debitoria, accettando a saldo della stessa la somma di 21mila euro quale quota parte dell’appartamento che il debitore possedeva in comproprietà con i fratelli, salvaguardando uno degli stessi fratelli che potrà mantenerne la proprietà in quanto sua residenza.

Il tribunale ha inoltre cancellato il sequestro amministrativo dell’auto dell’agente di commercio restituendola al proprietario in quanto necessaria per svolgere il proprio lavoro. Infine, ha stabilito in 1.700 euro mensili la quota di minimo vitale indisponibile intoccabile da chiunque per garantire un dignitoso tenore di vita e permettere al debitore di reinserirsi a pieno titolo nel contesto produttivo e sociale.

fonte: estense.com, qui il link all’articolo

Ricerca Agenti - Milano, 16 giugno 2017
Ricerca Agenti

Azienda Digital leader nel suo mercato cerca Agenti di Commercio Monomandatari da inserire nel proprio organico. La figura sarà incaricata di ricercare e acquisire nuovi clienti, individuando attraverso analisi continue del mercato di riferimento i contatti con un interessante potenziale presenti nella zona geografica assegnata. In particolare l’Azienda cerca un Agente nella città di Milano e…

Visualizza questo annuncio Cerco Agenti Servizi di Pubblicità Digital In Ambito Immobiliare