Associazione Agenti e Rappresentanti di Commercio di Milano

Fnaarc Milano > Divieti Area C per i “veicoli di servizio” – dal 16 ottobre
Redazione - Milano, 12 ottobre 2017
Redazione

Da Lunedì 16 ottobre non potranno più accedere ad Area C di Milano i veicoli alimentati a gasolio euro 4 SENZA FAP  destinati al trasporto persone, registrati in MyAreaC alla categoria “veicoli di servizio” (rientrano le auto utilizzate dagli AGENTI DI COMMERCIO)

  • i veicoli Euro 4 con FAP DI SERIE potranno continuare ad entrare senza nessun obbligo di comunicazione della targa in quanto riconosciuti automaticamente dalle telecamere
  • i veicoli alimentati a gasolio Euro 0,1,2,3 dotati di FAP AFTER MARKET che, grazie al filtro, abbiano raggiunto la classe almeno Euro 4 potranno circolare fino al 30 settembre 2019. Non c’è obbligo di comunicazione della targa, in quanto riconosciuti automaticamente dalle telecamere, per i veicoli che hanno già comunicato la targa del proprio veicolo dopo l’installazione del FAP. Se NON sono ancora registrati, devono invece trasmettere il modulo 11 e allegare la documentazione richiesta.
  • i veicoli alimentati a gasolio Euro 4 dotati di FAP AFTER MARKET potranno circolare fino al 30 settembre 2019.

Poiché per questi veicoli non è ancora prevista l’omologazione da parte del Ministero dei Trasporti (con conseguente riconoscimento del passaggio di classe sul libretto di circolazione) per entrare in Area C devono registrarsi su MyareaC comunicando la targa del veicolo all’indirizzo email mta.servizioareac@comune.milano.it allegando il libretto di circolazione del veicolo e copia della fattura quietanzata, emessa dall’autofficina attestante l’acquisto e l’installazione del dispositivo, riportante targa e modello del veicolo e gli estremi identificativi del tipo di dispositivo installato (marca, modello, codice di omologazione e matricola serial number del dispositivo installato)

Per qualsiasi informazione al riguardo gli uffici Fnaarc sono a disposizione

Per tutte le ulteriori tipologie di veicoli rimandiamo alla pagina dedicata del sito del Comune di Milano (Clicca qui)